Listings - Chiesa di Maria Santissima delle Anime del Purgatorio

Chiesa di Maria Santissima delle Anime del Purgatorio

 Chiesa sussidiaria

La chiesa, prospiciente una piazzetta, è costruita in muratura ed è elevata di due gradini rispetto al piano stradale. E’ costituita da tre campate, voltate in muratura, con alle spalle il vano adibito a sacrestia con volta a botte, sul quale è posizionato il campanile a vela ad una sola campana.

  • Facciata
    • Semplice e lineare, risente dello stile del primo Seicento. Di forma rettangolare, è definita ai lati da due lesene sporgenti ed è coronata in alto da una breve cornice in pietra. Al suo centro si apre l’ingresso principale, sovrastato da un dipinto su muro, con cornice lapidea mistilinea, raffigurante la Vergine delle Anime del Purgatorio. Al di sopra del dipinto vi è un oculo strombato verso l’interno. Al di sopra della cornice, al centro si staglia una croce lavorata in pietra leccese. La facciata è preceduta da un breve atrio scoperto, recintato con muro alto degradante dal centro verso i lati, a cui si accede attraverso un cancello posto tra due pilastri in muratura.
  • Interno
    • E’ costituito da un’unica navata, che occupa le prime due campate, mentre la terza, coperta con volta a lunette, ospita il presbiterio. Un arco trionfale separa l’aula dal presbiterio. I muri laterali dell’aula ospitavano un tempo gli stalli lignei dei confratelli. Attualmente, smontati gli stalli, sono state praticate delle aperture per collocarvi delle statue. Lungo i muri laterali della navata in alto si aprono quattro finestroni archivoltati. Nel presbiterio sul muro di fondo campeggia la macchina ottocentesca dell’antico altare maggiore con al centro un dipinto su tela raffigurante la titolare della chiesa e accanto due ovali raffiguranti rispettivamente S. Lucia e S. Barbara. Il pavimento, antico, è in battuto di cocciopesto.
  • presbiterio
    • Il presbiterio è sopraelevato di un gradino rispetto al piano di calpestio dell’aula. Un tempo era racchiuso da una balaustra in pietra leccese, smontata negli anni Settanta del sec. XX. Nella stessa epoca l’altare maggiore è stato decurtato della mensa ed è stato realizzata una nuova mensa eucaristica isolata in pietra leccese con il riutilizzo delle colonne rastremate che reggevano la vecchia mensa.
  • Cod.: 15938
  • Rettore: don Santino Bove Balestra
  • Orario messa festiva: 8.30
Contatti:

Piazza AnimeParabita,73052